Educare al museo

j

Scritto da Laura Lanari

Data

Ottobre 8, 2021

Educare al museo, alla bellezza, al patrimonio culturale è la nuova sfida culturale che i musei non possono compiere da soli ma hanno bisogno di farlo con tutte le parti della società, prima fra tutte la Scuola.

Negli ultimi anni i patti educativi e gli accordi interistituzionali stanno diventando sempre più concreti e questo permette di avvicinarci a quell’idea di “museo-laboratorio permanente della formazione che è stato  sempre presente negli ideali dei grandi teorici dell’educazione ma che finora hanno mancato di azioni strutturate nel lungo periodo.

Per portare i Musei nei cuori delle persone, iniziare dalla scuola vuol dire avviare un percorso consapevole di progettazione condivisa e formazione e per farlo ho trovato la collaborazione del Gruppo Editoriale Raffaello che ha creduto nella mia proposta e con il quale ho avviato un percorso di formazione per parlare delle potenzialità educative del museo alle docenti e ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

A rendere questa collaborazione anche più speciale è l’assistenza e l’esperienza di Flavia Franco, maestra, scrittrice e blogger. 

 

Il ciclo di incontri online è iniziato giovedì 30 settembre e prosegue il 29 ottobre e il 19 novembre sempre alle 17:30. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti! In particolare alle docenti e ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

 

L’obiettivo del percorso formativo è rivolto a fornire degli spunti pratici e operativi per integrare la didattica scolastica con le opportunità formative del patrimonio culturale dei nostri musei.

 

Durante il primo incontro abbiamo visto insieme le tappe salienti del rapporto scuola-museo poiché credo sia importante ed emozionante comprendere la funzione pedagogica del patrimonio culturale alla luce delle esigenze della società contemporanea. 

Nella seconda parte ho presentato una raccolta di esperienze educative interdisciplinari ed inclusive che mi auguro possano essere di stimolo alla vostra progettazione.

 

Di seguito trovate la registrazione del webinar.

Educatori e Docenti uniti per una comunità di pratica

Gli educatori museali non si debbono occupare di pedagogia e i docenti non possono sostituirsi alla conoscenza specifica dei temi riguardanti il patrimonio culturale ma la condivisione di buone pratiche da entrambe le parti sarebbe un primo grande passo per la creazione di una progettazione condivisa.

Per fare ciò, credo profondamente nel valore della conoscenza. Conoscere le radici del valore educativo del museo può supportare la scuola ad approcciarsi al patrimonio museale, non come un momento circoscritto, ma come valore aggiunto nelle infinite sfumature della sua progettazione interdisciplinare. Allo stesso tempo anche il museo deve indagare il mondo e il linguaggio della scuola così da creare “a doppio senso” che permettano lo scorrimento reciproco di idee e pratiche.

 

Il secondo incontro tratterà le opportunità digitali che i musei e il mondo della cultura mettono a disposizione a supporto della didattica! Esploreremo insieme anche un tour virtuale per indagare la valenza educativa e come poterlo sfruttare in classe. 

ISCRIZIONI APERTE SUL SITO (CLICCA QUI)

 

Il terzo incontro invece andremo alla scoperta di quelle che chiamo “le ricette perfette” delle grandi donne e dei grandi uomini del mondo dell’educazione per la progettazione di percorsi scolastici innovativi e stimolanti.

 

Al termine di ogni incontro dedico uno spazio alla presentazione di una proposta di Unità didattica di apprendimento su un tema differente e durante gli incontri ho preparato per voi una serie di attività interattive per raccogliere opinioni ed esperienze. 

 

Educare al museo in classe è ancora in corso! Iscrivetevi sul sito di Raffaello Formazione.

Visioni museali

Visioni museali

Ma vi ricordate che a maggio 2020, ho composto un documento visionario che prendeva in esame la situazione dei servizi educativi in Italia e ne tracciava le prospettive per l'era post-quarantena?  Molti di voi risponderanno: - Bohhh!  ehehe giusto! 🙂 Vi sto dicendo...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Una o due volte al mese ti manderò dei contenuti nuovi oppure, di tanto in tanto, ti informerò di qualche nostra iniziativa.

Grazie per esserti iscritto!